Aladdin a Broadway!

Questa sera siamo in oriente, ad Agrabah per vedere Aladdin The Musical. Questo spettacolo è una produzione Disney basata sull’omonimo film d’animazione del 1992. Le musiche di Alan Menken, i testi di Howard Ashman, Tim Rice e Chad Beguelin; quest’ultimo scrive anche il libretto. Tra le canzoni del musical troviamo alcuni brani di Ashman già famosissimi perché presenti nel cartone animato e altrettanti nuovi pezzi scritti dalla coppia Menken-Beguelin appositamente per la versione teatrale.

La trama rimane fedele all’originale e racconta la storia di Aladdin, il giovane “diamante allo stato grezzo” che trova e conosce il genio nella lampada. Utilizza i suoi tre desideri per sposare la principessa Jasmine di cui è innamorato, e fermare il malvagio Jafar, il Gran Visir del sultano.

Aladdin ha la prima al 5th Avenue Theatre a Seattle nel 2011. Dopo diverse produzioni regionali e internazionali il musical apre a Broadway al New Amsterdam Theatre il 20 marzo 2014. Molto apprezzato dalla critica e dal pubblico, viene candidato a cinque Tony Awards, vincendo solo il premio di Miglior Attore non Protagonista con James Monroe Iglehart (nei panni del Genio).

Famose anche le produzioni esportate oltre oceano come quelle di Londra, Amburgo e Australia. Questo è il classico spettacolo in cui un alto budget fa la differenza: è composto da scenografie gigantesche, necessita di 337 costumi arabeggianti per un totale di 1428 swarovski cuciti sopra, ma soprattutto viene utilizzato un drone per far volare i due protagonisti sul tappeto volante.

Aladdin è diretto e coreografato da Casey Nicholaw, che ha ideato delle coreografie sfarzose, scoppiettanti e molto adatte ad ogni ambientazione. Dei veri capolavori. Degna di nota soprattutto l’entrata in scena dell’ensamble durante “Friend Like Me”. Tutti con costumi dorati e luccicanti per eseguire il gran finale di tip tap del primo atto. A condire il tutto ci sono ben 84 effetti speciali che vanno a ricreare tutta la magia presente nel film originale e immancabile anche nel riadattamento teatrale.

Il cast, rispetto all’originale, è cambiato praticamente, fatta eccezione per Jonathan Freeman (Jafar) che fu oltretutto il doppiatore del suo personaggio anche nel cartone della Disney. Purtroppo questa sera non era in scena, ma al suo posto troviamo il bravissimo Dennis Stowe, altrettanto ironico e malvagio. Telly Leung (Aladdin) e Arielle Jacobs (Jasmine) conquistano il pubblico con una delle più celebri canzoni d’amore Disney “A Whole New World”. Ma a conquistare davvero gli spettatori sono Major Attaway (Genio) e Don Darryl Rivera (Iago, il fedele aiutante di Jafar). Il primo porta in scena un carisma e un’energia indimenticabili, soprattutto durante il suo pezzo forte “Friend Like Me”. Il secondo, con la sua verve ed ironia, lascia a bocca aperta grandi e piccini per la sua bravura attoriale.

Seppur creare uno spettacolo partendo da un film d’animazione sia sempre un’operazione complessa e piena di rischi, questo Aladdin the Musical non delude le aspettative e accompagna il pubblico in un viaggio pieno di magia e sorprese.

One thought on “%1$s”

  1. Avatar

    Bella recensione. Bravo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close