Kinky Boots

Siamo stati trascinati anche noi dall’energia che negli ultimi mesi ha popolato Milano e le sue piazze. Kinky Boots non sarà forse “la cosa più bella del mondo” ma sicuramente una delle migliori produzioni mai viste al Teatro Nuovo di Milano. Un tributo all’uguaglianza sociale, all’unicità delle persone, e all’importanza di essere, in ogni circostanza, SE STESSI. Questo spettacolo racconta le vicende di Charlie Price, un giovane insicuro ed indeciso, che si ritrova a dover amministrare la fabbrica di scarpe del padre, la “Price & Son”, tentando di salvarla dal fallimento imminiente. Grazie ad un aiuto molto “kinky”, Charlie troverà un modo per superare le difficoltà e scoprire finalmente chi è.

Oggi è un piacere dare i voti!

Titolo: Il teatro Nuovo ed il Suo regista Claudio insegno hanno portato in Italia uno spettacolo vincitore di 7 Tony Awards a Broadway. Uno spettacolo suonato interamente dal vivo dall’orchestra del Maestro Angelo Racz. Uno spettacolo con un grande messaggio da lanciare al pubblico e al mondo. Voto: 9/10

Regia: Claudio Insegno mette in scena uno spettacolo di grande impatto, con un’esplosione di gioia e colori che ti tiene col fiato sospeso fino all’ultimo. Lo spettacolo risulta divertente, mai noioso e con molti crescendo che sorprendono, caricano e colpiscono gli spettatori. Voto: 8,5/10

Cast: Vorrei scrivere di ognuno di loro in quanto sono stati pazzeschi. Complimenti a tutti, nessuno escluso. I primi elogi, più che meritati, sono per Marco Stabile. Eravamo abituati a vederlo in panni di personaggi completamente diversi da quelli di Charlie, eppure ci ha stupiti portando in scena un protagonista molto credibile, pieno di sfumature e con un’evoluzione graduale e costante degna di nota. La sua voce poi risulta molto adatta ed è impeccabile sotto ogni punto di vista. Lola, interpretata dal francese Stan Believe, è stata una bellissima rivelazione, canta, recita e balla senza sosta! Ma non c’è Lola senza le sue Angels, tra le quali troviamo un giovane e molto interessante Giuseppe Savino, e insieme a lui… vogliamo parlare della voce di Pasquale Girone Malafronte? Una vera DIVA. In questo cast troviamo veterani del palco come Claudia Campolongo, Giulio Pangi, Giuseppe Galizia ed il bravissimo Clauido Zanelli, che finalmente ha fatto un gruppo tutto suo! Ma non mancano le sorprese tra i più giovani, come Martina Lunghi nei panni di Lauren, divertente, perfetta per il ruolo e con una voce invidiabile, Mary la Targia che anche in un grande ensamble riesce a farsi notare per la sua voce ed energia… ma la mia preferita è stata Lisa Graps nei panni di Nicolà che oltre ad aver cantato in modo esemplare, tira fuori un personaggio molto credibile, non sembra neanche sia alla sua prima grande produzione. E per chiudere non posso non citare Michele Savoia, nei panni di Don, il quale mostra tutta la sua esperienza come attore. Lui è uno di quei performer che tutti dovrebbero avere nel proprio cast. Voto: 8,5/10

Coreografie: Le coreografie di Valeriano Longoni risultano apparentemente semplici, ma decisamente efficaci nell’esaltare Lola e le sue Angels. Voto: 7,5/10

Scenografie, Costumi e Luci: Gran parte del merito per questo grande successo va sicuramente a Francesco Fassone per le scene e scenografie e alla bravissima Lella Diaz che ha saputo creare dei costumi meravigliosi, colorati, esagerati e soprattutto numerosissimi! Voto: 8/10

Abbiamo fatto 2 chiacchiere con Claudio Insegno e Marco Stabile qualche giorno prima della prima, in questo video c’è la passione per questo spettacolo ma soprattutto per questo mestiere

Per vedere il video cliccate QUI

  • 9/10
    Titolo - 9/10
  • 8.5/10
    Regia - 8.5/10
  • 8.5/10
    Cast - 8.5/10
  • 7.5/10
    Coreografie - 7.5/10
  • 8/10
    Scenografie, Costumi e Luci - 8/10
8.3/10

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close