L’Ascensore – Il Musical

Siamo stati a vedere “L’Ascensore – Il Musical” nella cornice milanese del Teatro San Babila, un thriller sentimentale scritto e diretto da José Léon Masegosa. La versione italiana è prodotta da Giuseppe Di Falco in collaborazione con la compagnia I Performer dopo aver terminato l’ultima avventura di “Disincantate”. Lo spettacolo è diretto da Matteo Borghi, le coreografie sono curate da Luca Peluso, la direzione musicale è affidata a Eleonora Beddini, mentre le traduzioni dei testi sono firmate da Nino Pratticò.

La storia è ambientata nella New York di oggi e narra di tre vite intrecciate: quella di Emma (Elena Mancuso), un’avvocatessa sposata con John, di John (Danilo Brugia) un oncologo di successo col vizio del gioco e di Mark (Luca Giacomelli Ferrarini) un ragazzo al quale viene diagnosticato un tumore. Per una fatale coincidenza Emma e Mark si ritrovano nello stesso ascensore e vi rimangono bloccati, ma sarà stata davvero una coincidenza? Le vicende si intrecciano e toccherà al pubblico mettere insieme i pezzi del puzzle e tirare le somme.

La regia di Matteo Borghi è curata in ogni dettaglio, lo spettacolo risulta molto intenso e scorrevole, c’è molta suspense che si alterna a momenti di romanticismo. I movimenti coreografici di Luca Peluso sono perfetti per questo spettacolo, ognuno di essi è studiato ad hoc, particolarmente apprezzati quelli dei rewind e coerenti con il filo narrativo. Insieme ai tre attori troviamo Eleonora Beddini che, oltre a suonare dal vivo per tutto lo spettacolo, ha scritto ed eseguito degli arrangiamenti che danno senz’altro un tocco in più allo spettacolo.

Luca Giacomelli Ferrarini è sempre una certezza, vocalmente ineccepibile ma non solo! Quando recita lui si riesce a percepire ogni singola emozione provata dal suo personaggio. Molto convincente anche Danilo Brugia nei panni di John, che fa ben trasparire il cambiamento del suo personaggio. Infine Elena Mancuso risulta molto adatta nel ruolo di Emma, una bellissima voce e un’ ottima prova attoriale rendono la sua performance efficace.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close