Roger Davis (Rent)

Storia di chi ha toccato il fondo

 

Roger è uno dei protagonisti in Rent. Lo incontriamo in una fase molto delicata della sua vita. Una vita che fino ad allora era trascorsa senza troppe paranoie e senza troppe riflessioni probabilmente. Era un tossico squattrinato follemente innamorato e poco gli importava di non avere un soldo in tasca o di rischiare la vita continuando a drogarsi. Ma quando lui ed April, la sua ragazza, scoprono di avere entrambi l’HIV, lei si suicida e lui ne rimane distrutto.

Lo incontriamo così: tormentato da un’amore tragicamente interrotto, incapace di scrivere nuove canzoni e deciso a non ricadere nel vizio della droga. È l’immagine di chi ha toccato il fondo e sembra non aver alcuna voglia di risalire. Chissà quante volte anche noi, ognuno per ragioni diverse, ci siamo sentiti così.

Eppure questo è solo l’inizio e non la fine! Incontra Mimi Marquez, una giovane spogliarellista che sa cosa vuole e non si arrende facilmente. I sentimenti che provano l’uno per l’altra sono però ostacolati dalla paura di lui di rivivere il dolore già provato con April. Quando si tratta di stare meglio siamo sempre noi i nemici più accaniti di noi stessi. Roger erige muri altissimi intorno a sé per impedire a chiunque di entrare a salvarlo, ma Mimi è forte e determinata. Scavalca quei muri e lo raggiunge. Per lui comincia la risalita verso un po’ d’aria fresca e un nuovo amore. In due è più facile affrontare i demoni li perseguitano. Entrambi positivi all’HIV e senza soldi, ma questa volta insieme.

Non mancano le incomprensioni e quando litigano per l’ennesima volta Roger parte per Santa Fe, ritornando solo dopo essersi accorto quanto la mancanza di lei sia intollerabile. Torna e trova il suo più grande incubo ad attenderlo: le condizioni di salute di Mimi sono tragicamente peggiorare e rischia di perderla. Credendo che stia per morire le canta la canzone ( Your Eyes ) che finalmente durante il suo viaggio era riuscito a comporre. Solo riaprendosi alla vita si è riaccesa in lui l’ispirazione. Ed è ancora vita quello che li attende. Mimi sopravvive, lasciando così a tutto il pubblico un senso di speranza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close