Singin in the Rain

A Milano piove da giorni, e come se non bastasse piove anche al Teatro Nazionale! No, non c’è una perdita… è arrivato “Singin in the Rain” diretto da Chiara Noschese, con le Coreografie di Fabrizio Angelini e la supervisione musicale di Simone Manfredini. Lo spettacolo è tratto dall’omonimo film del 1952 con Gene Kelly nel ruolo di Don Lockwood e racconta le vicende di questa acclamata star del cinema muto. Insieme a Lina Lamont formano la coppia più bella dello Show Business, ma la loro storia in realtà è tutta una montatura. Durante il passaggio dal cinema muto a quello sonoro iniziano ad arrivare i primi problemi in quanto Lina, per via della sua voce fastidiosamente squillante e la sua pronuncia scorretta di qualsiasi parola, risulta inadatta. Ecco quindi che arriva Kathy Selden a salvare la situazione con l’aiuto del geniale Cosmo Brown! Come? per saperlo dovrete andare a Teatro!

Andiamo a votare…

Titolo: Dopo il debutto sui palchi teatrali nel West End londinese nel 1983, Singin’ in the Rain ha ben presto stregato il mondo, giudicato dalla critica come il miglior musical di tutti i tempi, è stato incoronato simbolo del teatro musicale americano e mondiale. Le canzoni sono tradotte in modo egregio da Gianfranco Vergoni, ma, allo stesso tempo, apprezziamo la scelta di non tradurre l’iconica “Singin In The Rain” mentre i dialoghi sono stati tradotti da Franco Travaglio. Voto: 8,5/10

Regia: La regia è stata affidata nuovamente a Chiara Noschese la quale si confronta, dopo “A Chorus Line”, con un altro titolo di grande importanza e dalle grandi aspettative! Lo spettacolo è diretto molto bene, con attenzione, senza momenti morti o cambi scena macchinosi. Di grande efficacia anche le video proiezioni. Voto: 8/10

Cast: Un cast da urlo per questo Singin In The Rain! In pochi potrebbero interpretare in maniera egregia il ruolo di Don Lockwood, e Giuseppe Verzicco è uno di loro… canta, recita, balla e lo fa in maniera impeccabile, dando dimostrazione della sua innegabile bravura in tutte e tre le discipline, un artista completo! E vederlo cantare e ballare sotto la pioggia ha emozionato e lasciato tutti a bocca aperta. Gea Andreotti nei panni di Kathy Selden è incantevole, finalmente un ruolo da protagonista, e se mi posso permettere, se lo merita tutto! È nata per cantare, e non solo! Mauro Simone nei panni di Cosmo Brown è incredibile, sembra quasi un cartone animato ed è un vero godimento vederlo in scena. Martina Lunghi è diventata una certezza sul palco, la sua ironia colpisce ancora, dando a Lina Lamont un’interpretazione davvero impeccabile e strappando risate al pubblico con i suoi tormentoni (Farééééi, Faràààài… Faróóóó). In questo cast sono presenti molti nuovi talenti di cui presto sentiremo parlare (o almeno glielo auguriamo) come Alessio Ruaro, Giuseppe Brancato, Noemi Marta Nazzecone e molti altri! Colgo l’occasione per fare i complimenti anche a tutto il resto del cast. Chiudo con una piccola parentesi: recensire gli amici non è mai semplice, si rischia di non essere credibili, ma chiunque abbia visto e sentito Claudio Ferretti cantare “Beautiful Girls”, non può biasimarmi se spendo due parole per complimentarmi con lui, un bellissimo lavoro! Voto: 9/10

Coreografie: Un nome, una certezza. Fabrizio Angelini ha confezionato per questo spettacolo delle coreografie di una qualità disarmante, a suon di Tip Tap, ma non solo! Le coreografie sono tutte molto adatte e di grandissimo impatto, oltre che di un livello tecnico importante. Voto: 8,5/10

Luci, Scenografie e Costumi: Questo spettacolo è grande anche grazie alle scenografie (Lele Moreschi), che rendono lo spettacolo una gioia per gli occhi (tra le altre cose, la pioggia sul palco è qualcosa di straordinario, una di quelle cose che in Italia non siamo abituati a vedere)! Il disegno luci di Francesco Vignati è impeccabile ed i costumi di Ivan Stefanutti rendono lo spettacolo ancor più godibile e sfarzoso. Voto: 8/10

  • 8.5/10
    Titolo - 8.5/10
  • 8/10
    Regia - 8/10
  • 9/10
    Cast - 9/10
  • 8.5/10
    Coreografie - 8.5/10
  • 8/10
    Luci, Scenografie e Costumi - 8/10
8.4/10

One thought on “%1$s”

  1. Avatar
    Spanu Cristina 19 Maggio 2020 — 22:32

    W Gea Andreotti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close